Home / Recensioni / Film 2015 / Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts: trama, trailer italiano e recensione
Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts: trama, trailer italiano e recensione
Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts: trama, trailer italiano e la recensione del film animazione diretto da Steve Martino.

Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts: trama, trailer italiano e recensione

Gli indimenticabili Charlie Brown e Snoppy, creati da Schulz, rivivono nel film Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts, un piccolo magico capolavoro per ricordare e far conoscere i piccoli protagonisti alle nuove generazioni. Il piccolo ragazzino sfortunato e tenace, accompagnato dal suo beagle scrittore nonché eterno rivale del Barone rosso, deve affrontare sempre incidenti, sfortune ed imbranataggi per cui è noto fra la sua cerchia di amici che comprendono la sorellina, Linus e la sua coperta, la terribile Lucy van Pelt etc. Questa allegra e bizzarra compagnia nacque nel 1950, allora Charlie Brown era più scherzoso e giocoso meno serio e depresso. Col passare del tempo Charlie è divenuto il personaggio che conosciamo, sfortunato ma testardo, migliore amico del filosofico Linus. Una piccola perla, questo film, intrisa di ricordi.

Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts: la trama

E’ inverno, nevica, ed una comitiva di amici si appresta ad andare a pattinare sul ghiaccio, attendo solo l’arrivo dell’ultimo componente: Charlie Brown che caparbiamente ha deciso di far volare il suo aquilone fra le risate dei suoi amici. Ovviamente finisce in un disastro.

E’ il solito Charlie Brown imbranato, sfortunato e triste ma caparbio, che segue i consigli di Linus e Lucy. Come quando nella scuola si trasferisce una bambina dai capelli rossi di cui Charlie s’innamora. Per farsi notare da lei decide d’intraprendere una serie di attività: partecipa ad un concorso di magia dall’esito disastroso poiché decide di aiutare la sua sorellina in difficoltà sul palcoscenico. A seguire si fa aiutare da Snoopy per imparare a ballare e partecipare ad una competizione ma l’esito non è dei migliori. Ed infine, viene affiancato in un compito in classe dalla bambina dai capelli rossi, Charlie è entusiasta perché finalmente potrà conoscerla ma lei è costretta a partire, così il bambino decide di fare l’arduo compito per entrambi: il commento al libro Guerra e pace. Nel frattempo esce fuori che Charlie ha ottenuto il massimo del punteggio in un test d’intelligenza, divenendo così popolare. Tuttavia proprio al ritorno della ragazzina dai capelli rossi, Charlie scopre l’equivoco. A questo punto gli sono rimaste poche carte da giocare ed il destino è pronto a giocargli ancora brutti scherzi, per regalargli poi una sorpresa finale.

In tutto ciò Snoppy trova una macchina da scrivere e decide d’inventarsi una storia in cui sfida il Barone rosso, durante la seconda guerra mondale per salvare l’armata Fifi…

Non alzatevi sui titoli di coda. Aspettate ancora un momento.

Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts: il trailer italiano

Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts: la recensione

Ho trovato Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts molto dolce e molto nostalgico, almeno per quelli come me che lo hanno conosciuto sarà parso così.

E’ tutto perfettamente come lo ricordavo: il triste e testardo Charlie, Linus la sua saggezza e la sua inseparabile coperta, la bisbetica Lucy sempre pronta a rifilare giudizi e consigli, il fedele Snoppy grande nemico del Barone rosso, Schroeder che suona il piano ovunque, Piperita Patti sempre insieme a Marcie. Il regista ha mantenuto fedeli i loro tratti caratteriali, raccontandoci l’epica impresa di Charlie Brown: parlare con la ragazzina dai capelli rossi, mostrarle che è un vincente e che può farcela. Povero Chgarlie, le tenta tutte ma il film si chiude con una sorprendente morale. Molto didattico per i bambini secondo me.

La paura più o meno di tutti i nostalgici è che ne venisse fuori qualcosa di moderno, stucchevole e similare in modo terribile invece Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts è ricco di poesia, saggezza ed avventura. A parte i tratti caratteriali, come sopra citato, vi sono i classici tormentoni (l’aquilone per dirne una), le avventure di Snoopy. Secondo me il fondo di malinconia c’è, sebbene sia stato alleggerito perché i bambini di oggi non conoscono Charlie Brown e non sarebbe giusto proporre loro un cartone animato con un sottofondo di malinconica psicanalisi che tanto non comprenderebbero. Mi è piaciuta questa nota di sensibilità verso il piccolo pubblico, che nulla toglie all’originale Charlie Brown, che più che depresso in questo film appare semplicemente sfortunato.

In questo film ci sono tutti gli ingredienti che hanno reso popolari i Peanuts: l’ironia, la fantasia, i dubbi esistenziali, i tormenti dell’infanzia, le tradizioni americane anni ’50, la mancanza degli adulti (brontolio fuori campo).

Visivamente Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts, devo dire, ricorda molto le strisce di Schulz soprattutto nelle espressioni di Charlie Brown e di Snoopy.

Ho apprezzato davvero tanto questo film d’animazione, che consiglio a grandi e piccoli, ottimo da vedere in famiglia per recuperare un po’ di ricordi e per parlare ai bambini di Charlie Brown coraggioso eroe che sopravvive al destino avverso.

Avete visto Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts? Vi è piaciuto o non lo avete trovato molto fedele?

Lascia un commento. La tua opinione è importante!