Home / Recensioni / Film 2015 / Sopravvissuto – The Martian: trama, trailer italiano e recensione
Sopravvissuto - The Martian: trama, trailer italiano e recensione
Sopravvissuto - The Martian: trama, trailer italiano e la recensione del fim fantascienza diretto da Ridley Scott e con protagonisti Matt Damon, Jessica Chastain, Kristen Wiig, Mackenzie Davis, Kate Mara e Sean Bean.

Sopravvissuto – The Martian: trama, trailer italiano e recensione

Come sarebbe andare su Marte e rimanerci soli? Questa è la storia, in breve, di Sopravvissuto – The Martian tratta dal romanzo L’uomo di Marte di Andy Weir. Si tratta di un grande ritorno alla fantascienza per Ridley Scott, il protagonista è Matt Damon che poggia i piedi sul suo di Marte ma vi rimane solo.

Il parere generale, ed anche il mio, è che il libro è meglio, nonostante a me la fantascienza non mi faccia impazzire granchè, a differenza del film si dedica più spazio all’astronauta disperso che non ai fatti che accadono sulla Terra.

L’umanità aspetta il momento in cui l’uomo riuscirà finalmente a scoprire nuovi pianeti abitabili e forme di vita, ma questo sfortunato personaggio vedrà avverarsi il suo sogno in un modo che non si aspettava, il peggiore di tutti. Come dice il saggio cinese “Attento a ciò che desideri si potrebbe avverare”.

Sopravvissuto – The Martian: la trama del film

Una spedizione di astronauti su Marte viene sorpresa da una tempesta e quindi l’equipaggio è costretto a tornare sulla Terra. Mark Watney rimane indietro e non riesce a salire a bordo, viene dato quindi per disperso.

Mark è solo su Marte e tenta disperatamente di mettersi in contatto con la NASA per farsapere loro che è vivo e che devono andare a riprenderlo. Le risorse che ha a disposizione sono poche, perciò Mark deve adattarsi ed ingegnarsi per sopravvivere.

Riesce ad inventarsi delle coltivazioni di patate che resisteranno per i prossimi quattro anni, ovvero quando è prevista la nuova spedizione. La NASA nel mentre scopre che Mark è sopravvissuto e dopo vari tentativi riescono finalmente ad avviare una comunicazione. Purtroppo per Mark iniziano i problemi ma la NASA cerca di approntare delle soluzioni immediate, che purtroppo falliscono.

Per Mark tutto sembra perduto eppure grazie anche all’aiuto dell’agenzia spaziale cinese, ci sono ancora delle speranze. Riuscirà Mark a tornare sulla Terra?

Sopravvissuto – The Martian: il trailer italiano

Sopravvissuto – The Martian: la recensione del film

Non unico nel suo genere, Sopravvissuto – The Martian riprende la vecchia storia dell’uomo e dello spazio trasformando un astronauta disperso in un nuovo Robinson Crusoe moderno, che non si trova su un’isola disabitata ma su un pianeta, disabitato e manco abitabile. Peggio di così.

Ridley ce la mete tutta per farlo funzionare, ma la verità è che dedica troppe poche riprese e la vita di Mark su Marte, concentrandosi più sui tentativi dalla Terra, prima di farlo sopravvivere e poi di riportarlo indietro. Le riprese di Marte sono eccellenti ma poche onestamente.

Per quanto riguarda la trama e la sceneggiatura, alcuni passaggi mi son sembrati ostici come quello della “fionda spaziale” e nel complesso il tutto è stato reso in modo abbastanza pesante e noiosetto, mi aspettavo più emozione, avventura invece sembra una versione spaziale di Cast Away in cui persino il regista se ne frega del povero astronauta disperso su Marte.

Onestamente Matt Damon ed il resto del cast, compreso l’ex Boromir, Sean Bean, recitano davvero bene anche se coadiuvati da uno script alquanto povero. A tratti Matt Damon sembra il presentatore di un documentario, che ci parla dei suoi super poteri di botanico che gli torneranno utili per coltivare patate in un pianeta su cui non cresce un bel niente, ma vabbè.

Devo dire che però Sopravvissuto – The Martian ha il pregio di non esser un film melodrammatico e sdolcinato, su un disperato uomo che non sa se e quando morirà su un pianeta desolato o tornerà a casa, né su una disperata missione fallace di salvataggio in cui trionfano le emozioni, no, Sopravvissuto – The Martian è un film quasi analitico in cui Matt Damon riesce a tenersi in vita, o almeno ci prova (e parla anche con il crocifisso, mi sembra giusto citarlo), grazie alle sue conoscenze e dalla Terra usano tutte le loro conoscenze, la determinazione e le risorse a disposizione per salvarlo. Evviva la scienza. Questo è ciò che senz’altro mi è piaciuto, in aggiunta alla vena di umorismo che pervade tutto il film (a partire dalla chat in diretta mondiale in cui l’astronauta si sfoga con un linguaggio decisamente sboccato).

Non so bene perché alla fine dei conti, comunque, mi aspettavo un film più spettacolare e più emozionante di questa versione di Sopravvissuto – The Martian, forse un po’ più fedele al libro magari.

Lascia un commento. La tua opinione è importante!