Home / Recensioni / Film 2014 / Un amore senza fine: trama, recensione e trailer
Un amore senza fine: trama, recensione e trailer italiano
Un amore senza fine: trama, recensione e trailer italiano

Un amore senza fine: trama, recensione e trailer

Già nostalgici di San Valentino? Questo è il film che fa per voi, Un amore senza fine (Endless Love): ovvero Romeo e Giulietta in salsa moderna, nel tempo delle famiglie monogenitoriali, disastrate, disinteressate, arriviste, insomma alla frutta. Polpettone romantico? Abbastanza ma con buona digeribilità. Si tratta fra l’altro del remake di Amore senza fine del 1981 di Franco Zeffirelli.

Come da tradizione Un amore senza fine prevede una coppia.

Lei è Jade, bella, ricca, futuro promettente, sola. A scuola non ha amici, pensa solo a studiare per costruire il suo brillante futuro spinta dal padre. Dopo la scomparsa di uno dei fratelli, molto legato al padre, Jade passa tutto il suo tempo con quest’ultimo o a studiare senza vivere la sua adolescenza. La famiglia composta dalla madre, ex scrittrice, desiderosa di avere una famiglia unita, il padre sempre impegnato sul lavoro ed un figlio, oltre Jade, che vuole studiare scienze della comunicazione e che il padre continua a paragonare al figlio morto, sminuendolo e creando in lui un senso di rifiuto per la famiglia.

Lui è David, ammiratore di lei da sempre, intelligente e capace ma più interessato al vero amore che non a costruirsi una carriera, ovviamente non ricco. Vive con il padre che gestisce un’officina, la madre li ha abbandonati da tempo a seguito di un violento incidente occorso con David. David è solito cacciarsi nei guai più per divertimento che per sfida all’autorità.

I due si conoscono finalmente e si avvicinano grazie ad una festa organizzata da Jade per il diploma. In questa occasione David conosce il padre di lei che è evidentemente contrario a quest’amicizia. Jade però è decisa a stare con David ed il padre di lei decide di ricorrere ai mezzi più infimi per levarselo di torno, convinto che gli porterà via la figlia e le distruggerà il futuro.

David farebbe qualunque cosa per Jade ma il loro amore sembra destinato ad incontrare parecchi ostacoli, primo fra tutti l’onnipresente padre che infine trova il modo di allontanarlo per sempre. Come riusciranno a stare insieme Jade e David?

Un amore senza fine è un film tutto sommato gradevole, come lo sono i film romantici in cui i protagonisti si amano alla follia ma non c’è verso che possano stare insieme perchè ovviamente ostacolati dalle famiglie (in questo caso un genitore solo che però fa quanto due famiglie messe insieme). Almeno ci hanno risparmiato la tragedia ed il dramma che avrebbero appesantito e reso indigesto questo film.

Devo dire che per quanto il regista Shana Feste ce l’abbia messa tutta per curare i dettagli e per rendere il film non troppo sdolcinato e non troppo melodrammatico, non ha scansato in pieno la botta di clichè ampiamente spartiti fra David e Hugh, il padre di Jade.

I personaggi ben delineati ma troppo conformi ai clichè: il padre troppo preso dal lavoro-dall’organizzare il futuro della famiglia-dal figlio morto-iperprotettivo; il ragazzo con passato difficile-che non potrà fare niente di buono-che non è abbastanza per lei; lei ragazza succube del padre-tormentata-trova il vero amore-si lascia mettere fuori strada dal primo problema che emerge. C’è da dire anche che Hugh è piuttosto patetico nei suoi tentativi di separare i due ragazzi, David c’è la mette tutta per non essere l’ennesima profezia che si auto-adempie ma solo verso la fine del film e Jade poteva senz’altro avere un carattere meno lagnoso e prevedibile, ma almeno non è più oca o più tonta del previsto.

Film non imperdibile ma sicuramente apprezzato dai romanticoni. L’avete già visto? Cosa ne pensate?

Lascia un commento. La tua opinione è importante!