Home / Recensioni / Film 2014 / Edge of Tomorrow – Senza domani: trama, recensione e trailer
Edge of Tomorrow – Senza domani: trama, recensione e trailer italiano
Edge of Tomorrow – Senza domani: trama, recensione e trailer italiano

Edge of Tomorrow – Senza domani: trama, recensione e trailer

Il ritorno di Tom Cruise celebrato da Edge of Tomorrow, un film come al solito che ruota attorno agli alieni cattivissimi che vogliono impadronirsi del mondo. Cruise, eroe suo malgrado, crea un precedente con i suoi ripetuti tentativi di salvare il mondo.

Edge of Tomorrow – Senza domani: la trama del film

In un futuro neanche tanto lontano, i Mimic una specie aliena meccanica, invade la Terra. L’assalto parte dall’Europa e i Mimic sembrano perfettamente in grado di riprodurre gli assalti degli umani prevedendoli e prendendoli in contropiede.

Si ritrova coinvolto sul fronte di questa guerra, il maggiore William “Bill” Cage, un funzionario che ha sempre avuto il compito di pubblicizzare l’esercito per reclutare soldati. Non essendo un soldato, ma uno che si è sempre occupato di pubblicità e non ha intenzione di combattere anche perchè non ne ha nessuna esperienza. Viene comunque suo malgrado coinvolto e costretto ad unirsi al plotone del Sergente Farrell per un veloce allenamento e quindi per prendere parte al conflitto che si sta svolgendo in Francia. Senza delle vere conoscenze, Cage parte allo sbaraglio. I Mimics però prevedendo l’attacco tendono un agguato e fanno esplodere l’aereo dove Cage si trova mentre lui e gli altri soldati stanno lasciando il velivolo. Sulla spiaggia è una strage, Cage assiste anche alla morte dell’eroina Rita Vrataski (Emily Blunt), simbolo della resistenza umana perchè in un precedente conflitto in Inghilterra aveva sconfitto i Mimics. Cage si trova lui stesso ad avere un corpo a corpo, dove decide di farsi saltare in aria con l’alieno, nell’esplosione il sangue dell’alieno colpisce Cage.

Cage si risveglia, viene prelevato per conoscere il Sergente Farrell, a cui è stato affidato per andare sul fronte in Francia suo malgrado. Conosce il plotone, addestramento veloce, aereo colpito in volo, spiaggia. Stavolta muore diversamente e si sveglia sempre il giorno prima. Capisce che è entrato in un loop temporale e cerca in tutti i modo d’impedire che il plotone sia massacrato ma senza successo. Rita Vrataski è l’unica a capire cosa gli sia successo e gli chiede di cercarla di nuovo quando si sveglierà, quindi muore in un esplosione con Cage che si sveglia. Stavolta Cage va a cercare Rita e scopre perchè lei sa e cosa lei sa, lei sa come fermare il loop e vincere la guerra. Ma è più facile a dirsi che a farsi.

Edge of Tomorrow – Senza domani: la recensione

Film interessante Edge of Tomorrow, inizialmente sembra banale, noiosetto con Cruise che riproduce se stesso da giovane (se la cava ancora bene a dirla tutta) e nicchia nel diventare l’eroe che chiaramente è destinato ad essere. La situazione inizia a migliorare con l’arrivo dei loop, che potrebbe sembrare l’inserimento di un aggiunta ripetitiva e monotona mentre invece da una aferzata al film, perchè in ogni giorno uguale Cage fa qualcosa d’imprevedibile e muore in vari modi. Almeno finchè la storia non prende corpo.

E’ vero, Edge of Tomorrow – Senza domani ci mette un po’ a decollare ma man mano che va più avanti si fa sempre più interessante, se non altro si rimane incollati allo schermo per capire come alla fine Cage ne esce, da questo loop temporale.

Simpatico il contorno d’ironia con un Cruise impacciato, goffo, che cerca di cavarsela prima come soldato, poi come eroe che deve scoprire come vincere la guerra.

Ottime inquadrature panoramiche iniziali, alieni ben realizzati e battaglie spettacolari con i Mimics che saltano fuori da ogni dove e i militari armati letteralmente fino ai denti con attrezzature militari futuristiche, che paiono tanti cloni di Robocop tecnologicamente molto avanzato. Chi guarderà probabilmente avrà la sensazione che si sia ricalcando un po’ il sistema dei videogiochi action, in cui muori e poi ogni volta chiaramente diventi più esperto perchè sai cosa ti aspetti, è vero ma funziona.

La curiosità? Il film Edge of Tomorrow – Senza domani s’ispira alla novella di “All you need is kill” di Hiroshi Sakurazaka.

Pur non essendo una grande fan della fantascienza devo ammettere che questo film è davvero gradevole e ben strutturato. A voi è piaciuto?

Edge of Tomorrow – Senza domani: il trailer italiano

Lascia un commento. La tua opinione è importante!