Home / Recensioni / Film 2013 / Wolverine – L’immortale: la recensione del film e trailer
Wolverine – L'immortale: la recensione del film e trailer
Wolverine – L'immortale: la recensione del film e trailer

Wolverine – L’immortale: la recensione del film e trailer

Lo ammetto, mi sono interessata tardi a Wolverine. Precisamente quando una sera hanno dato il primo in tv e non essendoci nient’altro l’ho guardato. Ok, anche perchè c’è Hugh Jackman (su dai, è un bel figliolo). In linea di massima non ho mai avuto grande simpatia per gli X- Men e film sul genere perchè non trovavo interessanti i fumetti di conseguenza supponevo che nemmeno i film fossero un granchè. Su Wolverine mi sono ricreduta, devo ammettere che si tratta di una saga interessante, ben realizzata con un Hugh Jackman al massimo delle sue possibilità.

In questo nuovo capitolo di Wolverine – L’immortale ci troviamo nel mezzo del bombardamento atomico di Nagasaki, città in cui è tenuto prigioniero Logan che riesce a salvare il soldato Yashida svelandosi un mutante. A questo punto un salto nel tempo: parecchi anni dopo Logan è un’eremita vittima di allucinazioni che riguardano la donna di cui era innamorato. Nonostante viva isolato sulle montagne Logan viene rintracciato da una mutante, Yukio, al servizio di Yashida che sta per morire e vorrebbe ringraziare Logan un’ultima volta. Logan arriva a Tokyo e scopre il vero motivo per cui è lì: Yashida gli propone di diventare immortale al posto suo ma Logan rifiuta. Tuttavia accade qualcosa che Logan non sa spiegare e che si rivelerà mortale per lui. Dopo il funerale di Yashida le cose cominciano a prendere una brutta piega, qualcuno vuole rapire la nipote del soldato e Logan nel tentativo di difenderla capirà di aver perso qualcosa e di non poter più guarire. Logan è deciso ugualmente a proteggere Mariko ma ben presto scoprirà che alcuni dei suoi alleati sono dei traditori e che c’è qualcuno disposto a tutto pur di portar via a Logan i suoi poteri. Logan rischia grosso stavolta, sarà la sua ultima avventura?

Come ben sapete no, perchè ci sarà un sequel, ma vedrete comunque qualche sorpresa nel finale!

Un film adrenalinico e ricco d’azione, anche se tuttavia decisamente contenuto con quindi poco spargimento di sangue e molto poco romanticismo. Un bravissimo, come sempre, Hugh Jackman che interpreta un Logan che cerca di essere più umano e meno mutante, deciso più che mai a non fare del male ad alcuno per il resto dei suoi eterni giorni. Cosa che puntualmente non gli riesce perchè da bravo cavaliere accorre in soccorso della fanciulla minacciata dal pericolo.

Interessante la tematica, che dovrebbe essere centrale ma che di fatto viene poco approfondita, della ricerca dell’eterna giovinezza e dell’immortalità a tutti i costi desiderata da alcuni ma vissuta come una maledizione da chi la detiene, ovvero Logan. L’unica pecca di questo film è forse l’evidenza del distacco che si è voluto creare rispetto al fumetto cercando di metter su un film d’azione non troppo violento ed in linea di massima adatto a tutti i gusti.

La narrazione ha un buon ritmo quindi non ci sono momenti in cui si possa distrarre facilmente e perdere il filo e apprezzo il sottofondo di humor che si è deciso di mantenere e che da un ulteriore spessore al personaggio di Logan che altrimenti apparirebbe solo come l’immortale eroe disgraziato che cerca di fare del bene, o in questo caso di non fare del male, e ne ricava solo guai.

Io l’ho apprezzato e ve lo consiglio, anche perchè se avete visto gli altri non potete perdervi proprio questo! Nel mentre che attendiamo news sul sequel fatemi sapere se avete visto Wolverine – L’immortale e se lo avete gradito.

Lascia un commento. La tua opinione è importante!