Home / Recensioni / Film 2013 / The Canyons: la recensione del film e trailer
The Canyons: la recensione del film e trailer
The Canyons: la recensione del film e trailer

The Canyons: la recensione del film e trailer

Questo film The Canyons segna il ritorno sulle scene, incredibilmente, Lindsay Lohan che fino ad ora aveva riempito le cronache solo con le sua malefatte e non con i suoi progetti cinematografici. Lindsay Lohan, la cui carriera iniziò ufficialmente con il film Mean Girls, è sempre stata una tipa turbolenta e con il vizietto del crimine: qualche taccheggio, qualche aggressione, guida in stato di ebbrezza etc… Ma come attrice? Se avete visto il film ve ne siete fatti un’idea (non che i precedenti fossero chissà che).

In The Canyons dunque troviamo un gruppo di amici ad Hollywood dediti agli eccessi, uno in particolare: Christian. Christian è un ragazzo molto ricco, molto narcisista e molto superficiale, interessato alle cose materiali ed a rincorrere il successo come il resto dei suoi amici. Da un anno sta con Tara, Lindsay Lohan, con cui ha una relazione puramente fisica. Tara è una modella che vuole ad ogni costo diventare un’attrice, che sta Christian per divertirsi ed anche perchè lui è un figlio di papà con un fondo fiduciario…senza fondo. Christian affascinato dal cinema decide di produrre un horror e scegli come protagonista il fidanzato della sua assiste Gina ovvero Ryan. Che altri non è che l’ex di Tara. Le cose iniziano a precipitare perchè Ryan non è esattamente un “bravo ragazzo” e porta con sé molte complicazioni nonché un vortice di violenza in cui verrà coinvolto il gruppo di amici.

The Canyons di Paul Schrader dovrebbe essere un thriller noir erotico ma invece è esattamente ciò che appare un film voyeurista che ruota attorno agli eccessi, all’ossessione per la gloria che dovrebbe svelare quanto in realtà sia povera la vita dei ricconi di Hollywood accecati dal successo. James Deen, attore del cinema porno, tutto preso da se stesso ha un ruolo quasi di contorno ad una Lindsay Lohan che in questo film si trova decisamente nel suo habitat, lasciatemelo dire, assolutamente un ruolo autobiografico quello della ragazza dedita alle trasgressioni ed agli stravizi con il nudo facile. Anzi, nel film interpretando Tara, è quasi una santa! Ma ecco che svelo il mistero: non hanno scelto Lindsay per i fatti di cronaca molto attinenti al film ma è lei stessa la produttrice del film, chiaro che se lo sia modellato addosso! Della serie: volete una notizia? Ecco Lindsay Lohan che interpreta se stessa!

Comunque la tematica di The Canyons sembra proprio essere la desolazione, l’aberrazione umana, il turbine dei sensi e del peccato in cui i protagonisti cascano e dal quale non hanno nemmeno intenzione di uscire perchè sebbene stanchi ed annoiati da questa realtà non ne concepiscono una diversa, hanno scordato i valori e certamente non immaginano come sia la vita al di fuori del lusso e del successo. Il ritmo lento e lascivo fa sì che lo spettatore scivoli in uno stato di noia apatica che lo spinge a guardare in continuazione l’orologio ed a domandarsi cosa stiano proiettando nella sala accanto, magari un film con un simpatico elfo. La morale di questo film The Canyons? Attenti a ciò che desiderate perchè potreste ottenerlo. Dietro una vita di lussi, vizi ed eccessi non c’è nulla, niente valori, niente legami veri.

Non è uno di quei film da non perdere. Voi l’avete visto?

Lascia un commento. La tua opinione è importante!