Home / Recensioni / Film 2016 / Alice attraverso lo specchio: trama, trailer e recensione
Alice attraverso lo specchio - trama trailer italiano e la recensione del film 2016
Alice attraverso lo specchio - trama, trailer italiano e la recensione del film avventura diretto da James Bobin e con protagonisti Mia Wasikowska, Johnny Depp, Anne Hathaway e Helena Bonham Carter.

Alice attraverso lo specchio: trama, trailer e recensione

E finalmente ci siamo: Alice attraverso lo specchio, il secondo capitolo dell’avventura della ragazzina che si avventurò in Wonderland. Entrambi i film basati sui libri di Lewis Carroll ovviamente.

Mi ricordo ancora del primo film Alice in Wonderland, semplicemente spettacolare, un film davvero straordinario.

Purtroppo in contemporanea all’uscita del film c’è stato anche un dilagare di gossip su Deep, alias il cappellaio matto. Il film ha incassato meno del previsto e lui è stato accusato di violenza domestica dalla compagna. Il pubblico lo giudica un personaggio sempre meno carismatico ed in questo film, in cui è assente la regia di Tim Burton, a quanto pare non ha dato il meglio di se stesso.

E’ tutto un susseguirsi di cadute in discesa libera: la sua paga troppo elevata, i cani portati in Australia illegalmente, il suo fisico che risente degli eccessi ed infine le sue battute fuori luogo. Il verdetto della caduta di un mito avverrà nel maggio nell’anno prossimo, quando arriverà al cinema il nuovo capitolo della saga de I pirati dei Caraibi. Budget di molto superato…ma il successo non è assicurato.

Alice attraverso lo specchio è stato dedicato ad Alan Rickman, voce originale del Brucaliffo, deceduto proprio quest’anno.

Alice attraverso lo specchio: la trama

L’intrepida Alice Kingsleigh solca i mari di tutto il mondo per seguire le orme del padre, ma al suo rientro a Londra scopre che per saldare i debiti e conservare la sua casa dovrà proprio vendere la nave.

Dopo un litigio con la madre Alice riconosce in una farfalla il Brucaliffo e lo segue attraverso uno specchio. Dietro il quale si trova Sottomondo.

La Regina Bianca, il Bianconiglio, Pincopanco e Pancopinco, il Ghiro, Bayard e lo Stregatto la accolgono, ma sono preoccupati poiché il Cappellaio ha perso la sua moltezza ed afferma delle cose “non possibili”.Credono che l’unica cura per lui sia proprio rivedere Alice e lei va a trovarlo. Il Cappellaio felice di vederla è convinto che lei sarà in grado di compiere le sua missione, ovvero riportargli la sua famiglia. Ma la famiglia del Cappellaio morì nell’attacco del Ciciarampa ed Alice lo sa ed afferma che è impossibile riportarli indietro. Il Cappellaio la butta fuori di casa e la Regina Bianca sostiene che un modo c’è è lei è l’unica a poterlo fare: tornare indietro nel tempo. Tutto ciò che deve fare Alice è trovare il tempo, prendere la cronosfera e tornare indietro al giorno dell’attacco per salvare i familiari del Cappellaio.

Le scoperte che farà sono tante: che fine ha fatto la Regina Rossa e che cos’è successo prima dell’incoronazione della Regina Bianca ma soprattutto scoprirà come salvare i familiari del Cappellaio.

Costui nel presente sta morendo e salvarlo è solo una questione di tempo…riuscirà Alice a restituirgli la sua moltezza?

Alice attraverso lo specchio: il trailer italiano

Alice attraverso lo specchio: la recensione del film

La sovversiva Alice, eroina rivoluzionaria del suo tempo di rigida ottusità e buone maniere, si appresta inconsapevole ad una nuova avventura, il suo migliore amico il Cappellaio è in pericolo e lei sola può salvarlo.

A parer mio la mancanza di Tim Burton alla regia si sente eccome, mi aspettavo un film un po’ dark, un po’ cupo, con decisamente più “moltezza” ed invece è una commediola sui buoni sentimenti e sulla famiglia.

Il perno del film è il tempo, l’unica cosa che può cambiare il corso degli eventi e dunque viaggio nel tempo sia.

Nel libro Alice giocava agli scacchi mentre qui Alice gioca con il tempo, scopre errori, orrori e segreti. Tutti lo vogliono, tutti lo cercano e nessuno lo trova: il tempo.

Deep onestamente perde smacco in questo film, mogio ed arrendevole, Anne Hathaway è identica al primo film, Helena Bonham Carter ci mette tutta se stessa finendo però con l’assomigliare ad una caricatura. Mia Wasikowska eccellente, nulla da dire. Sacha Baron Cohen efficace come attore, ma il suo ruolo è misero, molto sciocco e poco emergente.

Un altro dei temi centrali riguarda proprio Anne Hathaway e Helena Bonham Carter che nel film interpretano le due regine nemiche, il loro rapporto è stato causato da una bugia detta molti, molti anni prima. A quanto pare tutti hanno degli scheletri nell’armadio…

Film malinconico questo Alice attraverso lo specchio, mi aspettavo molti più effetti spettacolari e che il Cappellaio fosse un personaggio più attivo invece niente, poco intrattenimento, poche emozioni e poca fantasia.

Dolore, famiglia, malinconia, bugie, segreti, problemi…sembra più il nostro mondo che il Sottomondo. Certamente sa poco di Paese delle meraviglie.

Alice attraverso lo specchio rispetto al primo film è decisamente più noioso è banale. Sconsigliato.

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento. La tua opinione è importante!