Home / Recensioni / Film 2015 / The Final Girls: trama, trailer e recensione
The Final Girls - trama, trailer italiano e la recensione del film
The Final Girls: trama, trailer italiano e la recensione del film diretto da Todd Strauss-Schulson e con protagoniste Taissa Farmiga, Malin Åkerman, Nina Dobrev, Alexander Ludwig, Thomas Middleditch, Alia Shawkat, Adam DeVine e Chloe Bridges.

The Final Girls: trama, trailer e recensione

Nina Dobrev al cinema con The Final Girls, alla faccia delle malelingue. L’ex star di The vampire diaries aveva lasciato la serie tv per motivi non meglio precisati ed era sprofondata nell’abisso della disoccupazione. Ebbene sì, sembrava che nessuno la degnasse più ed il gossip già cicalava di un suo possibile ritorno prematuro a fianco dei fratelli Salvatore. E invece ecco che arriva The Final Girls, sarà l’avvio della folgorante carriera sul grande schermo di Nina? Glielo auguriamo.

Passiamo al film, prendete un po’ di commedia, un po’ di horror, un po’ di thriller, un po’ di film sul genere visti e buttate in un frullatore. Il film è pronto, a quanto dicono è un miscuglio con una buona fantasia ma che non decolla. Sarà vero? Nina Dobrev si conferma una buona attrice o il gossip avrà di che sparlare? Di sicuro i suoi colleghi Paul e Ian continuano ad avere successo con la serie, ma quando sarà finita? Entrambi hanno già avuto approcci con il cinema ma non hanno avuto fortuna. Staremo a vedere.

The Final Girls: la trama del film

Amanda è una ex attrice, madre di Max Cartwrightche frequenta l’ultimo anno della scuola superiore, mentre una notte sono in macchina insieme hanno un incidente stradale ed Amanda muore.

In seguito per l’anniversario della morte, un gruppo di fan degli horror decide di proiettare a teatro Camp Bloodbath, proprio il film in cui recitò Amanda. L’invadente organizzatore, Duncan, che fra l’altro è il fratellastro di un’amica di Max decide d’invitarla e lei alla fine accetta andando a vedere il film con i suoi amici.

Quando arriva a teatro con Chris, l’amico che frequenta, si presenta anche l’irritante Vicky ex amica di Max ed ex fidanzata di Chris.

Inizia la proiezione e Max si commuove nel rivedere la madre. Amanda racconta, nel film, una storia di paura ai suoi amici con i quali è andata in vacanza in un camping su cui pendono cattive leggende.

Durante la proiezione avviene un incidente, il teatro prende fuoco e Gertie, Duncan, Max, Vicky e Chris vengono proiettati in un altro luogo. Si svegliano in una foresta e scoprono di essere dentro il film. Come in un loop l’inizio del film continua a ripetersi, con il furgoncino gialla che sbuca dalla strada ed i tre amici che chiedono indicazioni ai ragazzi, finché questi non salgono a bordo ed il film può procedere. E’ così che Max che rivede sua madre che ovviamente non la riconosce. Il gruppetto decide di fuggire, ma Amanda scopre che c’è qualcosa che non va.

Nel mentre il gruppo s’inoltra nel bosco ed incontra il serial killer del film, tutto sembra andare secondo lo schema, ma poi qualcosa va storto ed il killer comincia a mietere vittime.

Come farà il gruppetto a salvarsi la pelle?

The Final Girls: il trailer ufficiale

The Final Girls: la recensione del film

Devo ammettere che sembra meno promettente invece non è un cattivo film, è simpatico, pauroso quanto basta e anche se fa il verso ad altri film del genere non esagera (io ho trovato Scary movie un po’ eccessivo).

The Final Girls è decisamente una buona mescolanza di anni presenti e passati, anche se devo ammettere che il film nel film più che anni ottanta sembra roba da hippie.

In questo film c’è davvero tutto: inizia come “Una mamma per amica” e si piomba subito nel dramma, poi ci trasportiamo nella vita della teenager che cerca di superare il lutto e quindi nel cuore del film: il film horror con di nuovo il dramma della protagonista che rivede sua madre e che vuole riaverla. Ovviamente ci sono i morti, le musiche inquietanti, il bosco, la storia di paura, il killer mascherato e gli inseguimenti. Non manca praticamente nulla. Simpatico il finale, con sorpresa.

Il film decisamente punta tutto sui personaggi femminili, che sono le vere protagoniste nonché artefici del piano che dovrebbe salvar loro la vita, la Dobrev mi è sembrata a suo agio, spigliata e tranquilla a differenze del suo collega Ian Somerhalder che nel grande schermo in verità non mi ha fatto una grande impressione.

La cosa strana è che la Dobrev nella serie tv The vampire diares non mi ha mai trasmesso chissà cosa mentre lo aprrezzata in questo film, è rimasta sul genere horror ma abbandonato il ruolo della vittima lagnosa, più sul genere Kathrine (la doppelganger di Elena) che secondo me le si addice di più.

Per il resto trama brillante, non troppo prevedibile né scontata, avrei scommesso che si sarebbe trattato di un film noioso e banale e invece mi sbagliavo. The Final Girls è stato una sorpresa, voi che ne pensate?

Ricordatevi di chiudervi bene in casa, tenete almeno una luce accesa e…non frequentate luoghi in cui sono misteriosamente scomparsi e riapparsi personaggi vendicativi. Un piccolo consiglio, non si sa mai.

Attendo vostri riscontri su The Final Girls e sul ruolo e l’interpretazione di Nina Dobrev.

Lascia un commento. La tua opinione è importante!